10 consigli per formare una indie band

Indie bandsDieci (dicasi dieci) fantastici consigli per sfondare nel mondo della musica indie con l’esaltante nuova rock band che avete appena formato nello scantinato di casa di Johnny e che sicuramente cambierà il futuro della musica.

  1. Prima di ogni altra cosa dovete focalizzare la vostra attenzione su ciò che è veramente importante: l’apparenza. Curate i vestiti (indossare cappelli, Wayfarer, o perfino una maschera vi renderà incredibilmente sexy), il logo del gruppo, le pose sul palco, le coreografie… la musica verrà poi in un secondo momento.
  2. Ricordatevi che il nome è molto importante: più è lungo, complicato e impronunciabile, più i fan saranno felici di ascoltarvi (per referenze chiedere ai !!! o a Gatto Ciliegia Contro il Grande Freddo).
  3. Mettete in giro la voce di avere origini inglesi e di esservi appena trasferiti da Londra (la cittadinanza italiana è mainstream), ma di cantare in italiano perché i testi in inglese sono anch’essi mainstream.
  4. Buttatevi sul filone della contaminazione elettronica; maschera le eventuali incompetenze musicali ed è molto più semplice che imparare a suonare per bene uno strumento.
  5. Siate spocchiosi e laconici, al pubblico radical chic piace farsi trattare come pezze da piedi. Bianconi docet.
  6. L‘indie è solo un genere musicale (non un’identità sociale, come vogliono farvi credere) quindi omologatevi. Se non suonate esattamente come gli altri 100 gruppi che stanno andando per la maggiore, nessuno vi ascolterà mai. Il pubblico vuole quello che già conosce. Quindi, alla fine, viva il mainstream!
  7. In realtà non sarebbe male creare un nuovo genere musicale; cioè (legandoci al punto 6) inventarsi un nuovo nome per riferirsi ad un genere musicale già esistente. Questo farà diventare il vostro sound estremamente cool, e voi con lui.
  8. Se non avete tutti i social network disponibili sulla piazza non siete nessuno. Non dimenticate, però, di passarci tutto il vostro tempo libero per fare pubbliche relazioni e spammare pubblicità… anche a scapito delle prove per il prossimo concerto.
  9. Se volete sfondare dovete avere almeno un amico con un blog indipendente, che recensirà il vostro primo lavoro autoprodotto con termini astrusi, degni della miglior supercazzola di “Amici Miei” (autoreferenzialità a palate).
  10. Dopo il vostro primo EP scioglietevi (diventando la quintessenza del movimento indipendente), per poi riformarvi con un nome differente… il vostro appeal schizzerà alle stelle.

Rockabilly Joe

Annunci

3 risposte a “10 consigli per formare una indie band

  1. Pingback: 10 Consigli Per… diventare il DJ del futuro | La Lira di Orfeo·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...