Il Dr. Musikstein consiglia: The ArchAndroid

“The ArchAndroid”, Janelle Monàe, 2010.

Una ragazza che porta sulla pelle il marchio indelebile della grande artista; questo è Janelle Monàe. Cresciuta con massicce dosi James Brown, Michael Jackson e Aretha Franklin, in questo suo primo LP, la ragazza di Kansas City non rinuncia a quel tocco di rock classico e al sound pop più moderno, che permette alla sua musica di trascendere i generi musicali e di far presa su di un pubblico eterogeneo. The ArchAndroid contiene più fantasia, stile e dettagli di molti concept album progressivi degli anni ’70 (leggere le note di copertina per credere); il disco è un concentrato di generi differenti, tenuti insieme dalla potente voce della Monàe e dalla sua fantastica capacità interpretativa. Canzoni soul (come “Thightrope”; puro James Brown) si alternano a brani synthpop (“Wondaland”), passando per pezzi rock (“Mushrooms & Roses”, provvista di un assolo finale di chiara matrice hendrixiana) e sconfinando nell’hip hop (“Dance or Die”, con il sempre ottimo Saul Williams). Ok, qualche pecca c’è (il featuring con gli of Montreal è semplicemente orribile) e forse non tutti apprezzeranno il crossover musicale proposto dal disco, ma davvero pochi degli artisti presenti lì fuori possono pensare di paragonarsi, per creatività, qualità e voce, alla bella Janelle.

Tracce consigliate: Cold War, Tightrope, Mushrooms & Roses.

Dr. Musikstein

Annunci

Una risposta a “Il Dr. Musikstein consiglia: The ArchAndroid

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...