Van der Graaf’s Cynic Corner #7

Giudizi sparati a zero, cinismo a palate, disillusione verso l’industria musicale, frecciate gratuite, buon senso che mi ha lasciato a piedi, ormai da anni. Su questo blog sono sempre tutti così carini, morigerati ed equilibrati. Invece, io voglio che voi mi odiate, vi accaloriate e mi mandiate al diavolo.
Ritorna la caustica rubrica dello sputa-sentenze Lee Van der Graaf.

  • È pazzesco come, da “Black Holes and Revelations” in poi, qualsiasi brano proposto dai Muse faccia pensare ad una canzone già scritta, pubblicata o cantata da qualcun altro.
  • Dopo il video (che rimbalza ormai da qualche tempo su YouTube) in cui il nostro Pierpaolo Capovilla magnifica l’impegno intellettuale della sua band [Il Teatro degli Orrori], qualcosa doveva pur essere detto: mio caro, gli intellettuali non si sforzano a tutti i costi di esserlo… ecco la sostanziale differenza tra te, Carmelo Bene, Pasolini e tutti gli altri.
  • Billy Corgan apre un tea shop [chiamato Madame ZuZu’s]. Ma fare uscire un album decente, invece?
  • Dopo aver ascoltato “Four” dei Bloc Party non posso che sentirmi un po’ sconfortato. La loro parabola discendente inarrestabile è degna dei tuffi di Greg Louganis.
  • Fiona Apple è stata arrestata al confine con il Texas per possesso di droga. Successivamente rilasciata su cauzione, la cantante ha ammesso candidamente che le droghe (45 grammi di hashish e 45 grammi di marijuana) ritrovate sul tour bus erano tutte di sua proprietà. Vai Fiona, sei tutti noi!
  • Ok, se nessuno lo dice parlerò io: bionda, Cat Power non si può guardare.
  • Sono tornati i No Doubt. E dopo aver ascoltato il loro ultimo lavoro posso dire che sono riusciti a farmi rimpiangere anche l’ultimo album degli Offspring.
  • Ho appena scoperto che la dubstep ha svariati sottogeneri e che la roba “suonata” da Skrillex si chiama brostep… poche ragazze da quelle parti, vero?
  • I Lambchop suonano in un barbiere… eh, la crisi colpisce un po’ tutti. I Lambchop più di altri.

Lee Van der Graaf

Annunci

Una risposta a “Van der Graaf’s Cynic Corner #7

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...