CineMusic: un omaggio alla musica di Woody Allen

“Se senti il bisogno di esprimerti e non possiedi nessun mezzo per farlo, la musica è un grosso aiuto: sostiene molte scene in modo efficace, può essere decodificata e dà significato a molte sequenze.” (Woody Allen).

Con questa ideale citazione entriamo nel vivo del CineMusic di questo mese, dedicato per l’appunto a Woody Allen. Lasciamo da parte la formula, usata finora, di “film + colonna sonora” per omaggiare il rapporto tutto particolare che c’è tra Allen e la musica. Geniale regista, ottimo clarinettista e grandissimo conoscitore di musica, riesce a utilizzarla con grande garbo e sensibilità artistica. Essa funziona come narratore esterno, racconta le scene, le accompagna, le riempie di significato. In particolar modo il jazz è una costante imprescindibile che accomuna quasi tutti i suoi film e, per accorgersene, basta scorgere con attenzione i titoli di coda: Armstrong, Berlin, Rodgers e Hammerstein, Gershwin, Bacharach, solo per citarne alcuni. In veste di supervisore musicale, Allen pare prediligere un rigoroso ordine nella scelta della colonna sonora; ad ogni film corrisponde la produzione musicale di un unico autore: George Gershwin per Manhattan, Kurt Weill per Ombre e Nebbia, musica Dixieland per Il Dormiglione (composta ed interpretata dalla sua New Orleans Funeral and Ragtime Orchestra), Tchaikovsky per Scoop, Prokof’ev per Amore e Guerra e via discorrendo (negli ultimi due esempi abbiamo una divagazione nella musica classica, ma il risultato certo non cambia). Le sonorità scelte dal regista si intrecciano rigorosamente con lo svolgimento della sinossi. Woody gioca con lo spettatore, lo mette di fronte a piccoli indovinelli utilizzando immagini legate alla colonna sonora, richiedendo così un piccolo sforzo cognitivo (ricordiamo una delle scene finali di Scoop, in cui il regista riprende un laghetto con dei cigni bianchi e accompaga il tutto con il celebre “Lago dei Cigni” di Tchiakovsky). L’eclettismo del regista si riflette anche nella sua grande capacità di adattare la musica ai suoi film e viceversa; Armostrong e Gershwin vanno bene per capolavori come Io e Annie o Manhattan (anzi, ci sembrano semplicemente perfetti), ma siamo certi che non sfigurerebbero anche in film “minori” come Alice. La sua grande capacità sta anche nel ruscire ad adattare i brani scelti sia alle scene drammatiche, che a quelle comiche; a volte siamo portati a pensare che i pezzi siano stati scritti apposta per le sue pellicole, anche se ovviamente non è questo il caso.

manhattan

Un particolare cenno vorrei poi dedicarlo a un film che ho amato ed odiato al tempo stesso: Sogni e Delitti. Potrei dire che il film non è uno dei migliori di Woody, ma sarebbe troppo facile. L’ho odiato per il clima di tensione costante che attraversa il film. L’ho amato per il clima di tensione costante che attraversa il film e perché credo che sia stato esattamente questo l’intento perseguito dal regista e, da grande genio qual è, ci è riuscito pienamente. Ma al di là delle mie personalissime considerazioni, ho voluto dedicare le note finali a questo particolare film, per la colonna sonora tutta “nostrana”: Verdi, Rossini e Donizetti… insomma, ansia e tensione all’italiana.

Con una citazione ho aperto e con una vi lascio: “Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me… io direi… il buon vecchio Groucho Marx tanto per dirne una, e Joe DiMaggio e… il secondo movimento della sinfonia Jupiter… Louis Armstrong, l’incisione “Potato Head Blues”… i film svedesi naturalmente… L’educazione sentimentale di Flaubert… Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili mele e pere dipinte da Cézanne, i granchi da Sam Wo, il viso di Tracy.” [Manhattan]

Chelsea Girl

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...