Van der Graaf’s Cynic Corner #13

Giudizi sparati a zero, cinismo a palate, disillusione verso l’industria musicale, frecciate gratuite, buon senso che mi ha lasciato a piedi, ormai da anni. Su questo blog sono sempre tutti così carini, morigerati ed equilibrati. Invece, io voglio che voi mi odiate, vi accaloriate e mi mandiate al diavolo. Torna l’irriverente rubrica dello sputa-sentenze Lee Van der Graaf.

  • A Bari, Morgan si lancia dal palco per fare stage diving, il pubblico non riesce a tenerlo e lo fa cadere per terra. Ogni giorno amo i baresi un po’ di più.
  • Brunori Sas ritorna con il nuovo singolo intitolato “Kurt Cobain“. Da un posto migliore, Kurt risponde così.
  • Il rapper romano Big Schizo ha compiuto una serie di 25 rapine ai danni di negozi di intimo e sexy shop, nei quartieri di Tuscolano, Appio e San Giovanni, così da poter finanziare il suo nuovo album, “Articolo 628”. Lui è oltre il crowdfounding.
  • I Mogwai hanno appena immesso sul mercato il loro whiskey personale, chiamato RockAct81. Perché essere scozesi non era abbastanza.
  • In questa rubrica io ricerco sempre la battuta a tutti i costi lo ammetto. Beh, nel caso dell’arresto di Justin Bieber per eccesso di velocità, gare clandestine, guida in stato di ebbrezza e patente scaduta ci ha pensato la rete.
  • E a proposito di artisti e dei loro problemi con la legge: una settimana fa, l’allarme antincendio della camera d’hotel di Melbourne dove alloggiava Snoop Dogg (ocomediavolosifachiamareora) ha iniziato “improvvisamente” a suonare, richiamando l’attenzione dei vigili del fuoco. Arrivati nella stanza del rapper, i pompieri non hanno trovato fiamme, dichiarando però di non poter commentare a proposito dell’origine del fumo che aveva fatto scattare l’allarme. E qui vi lascio far 2+2, dato che, come me, conoscete fin troppo bene il personaggio.
  • Invece a Levante piacciono i selfie… ah giusto, rendiamo grazie a Instagram.
  • Per la serie “la pazienza è una virtù”, ieri sera ai Grammy Awards i Led Zeppelin hanno finalmente vinto un premio dopo 47 anni dalla loro formazione. D’accordo è “solo” per il live che documenta la loro reunion del 2007, ma meglio di niente, no?
  • Sempre ai Grammy, Grohl, Novoselic e Smear (cioè la touring lineup finale dei Nirvana) sono stati visti posare davanti al fashion wall (praticamente è come il tappeto rosso dei Grammys). Tutto questo per la gioia di Kurt, che continua a rigirarsi nella tomba da quando ha ascoltato il nuovo singolo di Brunori Sas.
  • Già che ci sono volevo anche complimentarmi con Pharrell per il suo nuovo cappello. Molto sobrio. Canada stiamo arrivando.

Van der Graaf

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...