Appunti di live: Zu

26 giugno 2014. sPAZIO211, Torino.

Goodnight CivilizationGli Zu “punk-jazz”, quelli che avevano fatto dire alla leggenda John Zorn: “[their music] totally blows away what most bands do these days”, restano sonnecchiosi in disparte ormai da qualche tempo. Gli Zu metallari d’avanguardia, cattivi come schiacciasassi – quelli del periodo Carboniferous, che avevano fatto innamorare Mike Patton e King Buzzo, per capirci – anche loro si sono evoluti e riaffiorano solamente a tratti. Adesso sul palco ci sono gli Zu dell’ultimo EP, Goodnight, Civilization, quelli con Gabe Serbian dietro le pelli, quelli che le orecchie te le fanno sanguinare ancora più del solito, quelli che noise e mathcore se li mangiano a colazione, per risputarli dopo che hanno attraversato un girone dantesco fatto di caos, rumore estremo, tempi dispari che paiono casuali, ipnosi demoniaca e pugni in pancia come se piovesse.

Tutto questo discorso viene subito messo in chiaro durante il lisergico soundcheck che sfiora atmosfere vagamente drone, guidato dal basso di Massimo Pupillo. Ma è un’attimo, perché nel live degli Zu -nell’ambito della ventiduesima edizione del Blackout Fest- che, purtroppo, dura solo una quarantina minuti, bisogna cercare di buttarci il meglio e senza troppe pause. Largo, quindi, ai primi due brani del nuovo EP, uscito lo scorso aprile. Seguono alcune gemme tratte da quel capolavoro che resta Carboniferous (come “Ostia”, ad esempio). E durante l’encore la band non si scorda neanche la cover di “Easter Woman” dei Residents, affidata alla voce graffiante di Serbian.

Ma forse, al di là di tutte le parole, la recensione migliore del concerto resta questa.

Ace

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...