Nuovi Suoni: Tutte Le Cose Inutili – “Dovremmo Essere Sempre Così”

Tutte le cose inutili discoDopo un paio d’anni di tour in giro per l’Italia, torna il duo pratese Tutte Le Cose Inutili con quello che è, a tutti gli effetti, il loro manifesto ideologico. Registrato in presa diretta in appena due giorni, Dovremmo essere sempre così unisce l’estetica punk del Do It Yourself -con i suoi suoni ruvidi e le parole urlate- a una dimensione più personale e introspettiva, tutta tipica del panorama cantautoriale italiano. Le influenze, sotto forma di approccio al produrre musica e da un punto di vista stilistico, sono ovviamente palesi: dai Massimo Volume (ascoltare “Prima della pioggia”, forse il pezzo migliore del disco assieme a “E per sempre ridi”) al Federico Fiumani solista, dai Marlene Kuntz a Vasco Brondi. Paragoni importanti, certo, e nonostante Tutte Le Cose Inutili siano ancora molto distanti dai nomi appena citati, in questa loro prima prova come duo non sfigurano e offrono momenti apprezzabili di poetica urbana, ottimamente sostenuta da arrangiamenti minimali.

Attraverso questo sound spiccatamente anni ’90, Leo e Meo cantano le loro vite e le loro emozioni. Devono ancora maturare, questo è vero (brani come “Muro” o “Testolina d’oro” sono un filo mediocri, affaticati nella metrica) soprattutto nel crearsi quel “mestiere” che li aiuterà a capire qual è lo stile a loro più congeniale per poter creare brani sempre più efficaci. Però, intanto notiamo con piacere che sono già presenti tutti i segnali per un futuro promettente.

Il disco è disponibile in streaming sulla pagina Bandcamp del gruppo.

Eddie Rod

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...